Visitando KLM.com, accetta l'utilizzo di cookie. Maggiori informazioni sui cookie.

La Statua della Libertà

Affettuosamente chiamata Lady Liberty, è il simbolo della libertà, della speranza e del Sogno Americano. Ogni giorno, da Battery Park, le imbarcazioni salpano verso Liberty Island, dove la Statua della Libertà osserva la città dall’alto. Sebbene la statua non sembri particolarmente grande da Manhattan, una volta giunti sull’isola si rivela una presenza imponente. I visitatori possono salire sino alla cima ed affacciarsi dalla sua corona.

La Statua della Libertà fu progettata dallo scultore francese Frédéric Bartholdi, che lavorò alla sua realizzazione per ben 9 anni. Bartholdi basò la progettazione di questa statua, al 100% americana, su schizzi precedentemente realizzati per una statua per il faro del Canale di Suez. L’Egitto non poté acquistare la statua che, grazie a diverse raccolte fondi, fu infine acquistata dai francesi e donata agli Stati Uniti in onore del centenario della Dichiarazione d’Indipendenza americana.

La Statua della Libertà su Liberty Island

USA

New York

“Le punte della corona simbolizzano i sette mari e i sette continenti”

La fiamma ha una lunga storia

Una scultura ricca di simbolismo

La statua, alta 46 metri e pesante 225 tonnellate, fu spedita qui in 214 casse. Non era incluso un piedistallo, che fu quindi pagato dalla città di New York. Per questo motivo la fiamma della libertà rimase esposta per molti anni a Madison Square Park: ci vollero 10 anni per collocare finalmente la statua nella sua posizione attuale. Per garantire che la statua potesse resistere ai forti venti, Gustave Eiffel (famoso per la Tour Eiffel) progettò un robusto profilo in metallo e acciaio.

La Statua della Libertà è ricca di simbolismo: il suo nome originale era “La liberté éclairant le monde” (la libertà che illumina il mondo). La torcia che tiene nella sua mano destra rappresenta la luce della libertà. Nella sua mano sinistra stringe un libro che reca la scritta “July IV MDCCLXXVI” (4 luglio 1776): la data in cui venne siglata la Dichiarazione d’Indipendenza americana. Inoltre, la corona con le sette punte simbolizza i 7 mari e i 7 continenti.

La Statua della Libertà al tramonto

Una sbirciatina sotto la gonna

Sebbene una visita a Liberty Island sia una vera e propria esperienza, una passeggiata intorno alla statua è ancora più speciale se si visita anche il suo interno. Chiunque può acquistare un biglietto per visitare il piedistallo, mentre vi è un numero limitato di posti al giorno per quanto riguarda le visite alla corona. La Statua della libertà è dotata di ascensore, ma gli ultimi 33 metri verso la corona sono accessibili soltanto a piedi: 377 gradini lungo una scala a chiocciola. Fortunatamente, vi sono diverse piattaforme di sosta dove potrà riprendere fiato e ammirare l’ingegnosa costruzione in acciaio della statua. Ne vale sicuramente la pena: le 25 finestre della corona offrono una vista spettacolare su Manhattan.

Le finestre nella corona della statua

Maggiori informazioni su New York

Inizio pagina
  • www.airfrance.com
  • www.skyteam.com