Visitando KLM.com, accetta l'utilizzo di cookie. Maggiori informazioni sui cookie.

Nairobi

Collane africane, Nairobi

Informazioni pratiche su Nairobi

Come orientarsi in città

La forma più popolare di trasporto utilizzato a Nairobi è il matatu, solitamente un minibus Nissan, che opera su rotte prestabilite raccogliendo quanti più passeggeri possibile lungo la strada, con fermate libere a richiesta. La musica ad alto volume si accompagna alle corse di questi veicoli a basso costo, ma non regolamentati e generalmente sovraffollati, che sono diventati parte della cultura del Kenya. Non meno rischiosi, ma non così variopinti, sono anche i servizi di autobus locali, che operano su rotte e orari prestabiliti lungo le vie della città, rinomati per sovraffollamento e guida a velocità elevata. I taxi sono ampiamente disponibili e convenienti, di solito raggruppati in strada nei pressi di alberghi e zone frequentate dai turisti. I taxi non sono muniti di tassametro e la tariffa deve essere concordata prima della corsa. I taxi a Nairobi sono contrassegnati da una banda gialla lungo la fiancata del veicolo, oppure, sorprendentemente, hanno l'aspetto dei grandi taxi neri di Londra. Le migliori compagnie di taxi hanno veicoli più moderni, prenotabili per telefono. L'opzione migliore quando si trascorre un giorno o due in città è probabilmente il noleggio di un taxi con conducente raccomandato dal proprio hotel o tour operator. A Nairobi sono inoltre disponibili come taxi i risciò, veicoli a tre ruote chiamati tuk-tuk. Girare la città a piedi può essere pericoloso e non è una buona idea dopo il tramonto o al di fuori delle zone turistiche.

Orario

GMT +3.

Elettricità

La corrente elettrica è di 240 volt, 50Hz. Sono in uso spine tripolari quadrate del tipo inglese.

Valuta

La valuta è lo Scellino kenyano (KES), suddiviso in 100 centesimi. Si consiglia di non portare la valuta locale al di fuori del Paese, poiché sarebbe difficile da convertire. Il cambio valuta è effettuabile presso banche, uffici di cambio e hotel: le valute più facili da convertire sono dollaro USA, sterlina inglese ed euro. Si consiglia di evitare i cambiavalute per le strade, poiché sono illegali. Le banche sono aperte da lunedì a venerdì tra le 9:00 e le 15:00, e il primo e ultimo sabato del mese. Le banche e gli uffici di cambio presso l'aeroporto internazionale sono aperti 24 ore su 24. Le carte di credito internazionali sono accettate presso i maggiori hotel e negozi, e in alcuni resort. Gli sportelli bancomat sono ampiamente diffusi a Nairobi e nelle città principali.

Comunicazione

Il prefisso internazionale per il Kenya è +254. Gli hotel addebitano alte commissioni per le chiamate: è più conveniente utilizzare i servizi telefonici internazionali disponibili nei centri principali, oppure acquistare una carta telefonica prepagata da utilizzare presso i telefoni pubblici. Per l'assistenza dell'operatore digitare 0196. Le principali aree urbane sono coperte dalla rete mobile: gli operatori locali di telefonia mobile utilizzano reti GSM e hanno accordi di roaming con i principali operatori internazionali. Gli internet café sono diffusi nelle principali città e aree turistiche.

Numero di emergenza

Emergenze: 999

Visti ed argomenti sanitari

Tutte le informazioni su visti ed argomenti sanitari

Festività

+
2015 2016
Capodanno 1° gen 1° gen
Venerdì Santo 3 apr 25 mar
Lunedì di Pasqua 6 apr 28 mar
Festa del lavoro 1° mag 1° mag
Festa di Madaraka 1° giu 1° giu
Eid al-Fitr (Fine del Ramadan) 17 lug 7 lug
Festa Mashujaa o degli eroi 20 ott 20 ott
Festa dell'Indipendenza 12 dic 12 dic
Natale 25 dic 25 dic
Santo Stefano 26 dic 26 dic

Clima

+

Nairobi ha un clima mite, temperato dalla sua alta quota, e tende a essere meno calda rispetto al resto del Kenya. Essendo vicina all'equatore, la città registra lievi variazioni stagionali e in generale gli abitanti parlano di stagioni umide o secche invece che di estate, inverno, primavera o autunno. Tuttavia le estati, tra novembre e febbraio, sono calde e piacevoli, con temperature che si aggirano sui 25 °C. Le giornate invernali, tra giugno e agosto, sono da miti a fresche, con serate fredde quando la temperatura scende talvolta fino a 10 °C. La stagione delle piogge di Nairobi coincide con la tarda estate e l'autunno, in cui spesso il clima è nuvoloso e umido, ma le precipitazioni sono raramente molto forti. I mesi più piovosi vanno da marzo a maggio e da ottobre a dicembre. L'alta stagione turistica in Kenya coincide generalmente con le stagioni secche, tra gennaio e marzo e tra luglio e ottobre, essendo questi i mesi migliori per fare safari nei parchi nazionali. Il periodo migliore per visitare Nairobi è l'estate, tra novembre e febbraio, tuttavia in definitiva è possibile visitare la città in ogni momento dell'anno: si consiglia di recarsi in Kenya in base alle attività desiderate piuttosto che al clima della città.

Aeroporto Internazionale Jomo Kenyatta

www.kaa.go.ke

Arrivare alla città

Il servizio di autobus KBS serve in maniera abbastanza regolare il centro città, tuttavia la maggior parte dei viaggiatori preferisce utilizzare un taxi o organizzare un transfer tramite il proprio hotel o tour operator.

Noleggio auto

In aeroporto sono presenti le agenzie di autonoleggio Avis, Express e Budget, tra le altre.

Taxi in aeroporto

I taxi Mercedes effettuano corse verso gli hotel del centro cittadino a tariffe prefissate.

Strutture

I servizi presenti in aeroporto sono abbastanza limitati, ma comprendono una banca e ufficio di cambio, un deposito bagagli, telefoni e fax, assistenza medica, un bar e un ristorante, negozi duty-free che vendono oggettistica originale, un ufficio postale, informazioni turistiche e prenotazioni alberghiere. Sono disponibili strutture per disabili, ma si consiglia ai passeggeri di contattare in anticipo la propria compagnia aerea per eventuali esigenze particolari.

Parcheggio

Le tariffe del parcheggio presso l'aeroporto internazionale Jomo Kenyatta sono di 60 KSH all'ora per il parcheggio a sosta breve e di 70 KSH all'ora per quello a sosta lunga.

Internet

Il wifi è accessibile per gli avventori delle varie caffetterie presenti.