By visiting KLM.com you accept the use of cookies. Read more about cookies.

Articoli da 6 a 10 delle nostre condizioni generali di trasporto per passeggeri e bagagli.

ARTICOLO 6: DATI PERSONALI

6.1 I Passeggeri forniranno al Vettore, o al suo Agente Autorizzato, le proprie informazioni personali allo scopo di effettuare una Prenotazione, ottenere servizi complementari, agevolare le formalità relative all’immigrazione ed accedere al territorio di uno Stato. Le informazioni personali divulgate al Vettore al fine di concludere e dare esecuzione al Contratto di Trasporto possono essere soggette ad elaborazione dati. Tutte le informazioni personali sono raccolte ed elaborate in conformità con l’Atto per la Protezione dei Dati Personali Olandese (Wet Bescherming Persoonsgegevens), basato sulla Direttiva UE 95/46/CE.

6.2 Le informazioni fornite dai Passeggeri sono utilizzate principalmente agli scopi seguenti: (i) Prenotazione ed acquisto del loro Biglietto, (ii) fornitura di servizi specifici associati al servizio di trasporto, (iii) indagini di mercato, fidelizzazione, supporto ed informazioni commerciali, e (iv) compilazione di studi statistici. Potrebbero essere utilizzate anche per agevolare il disbrigo di formalità amministrative relative ad immigrazione ed ingresso in un determinato territorio, impedire il mancato pagamento e combattere le frodi, oltre a garantire la sicurezza dei voli.

6.3 Si informano i Passeggeri che qualsiasi incidente verificatosi durante l’esecuzione del Contratto di Trasporto che potrebbe compromettere la sicurezza di un volo sarà registrato in un sistema informatizzato e potrà essere divulgato alle Autorità Governative pertinenti. I Passeggeri sono a conoscenza del fatto, e accettano, che per la fornitura di alcuni servizi ausiliari specifici quali pasti speciali e/o assistenza medica il Vettore potrebbe dover registrare nel proprio database dati che potrebbero rientrare nelle disposizioni dell’articolo 16 dell’Atto per la Protezione dei Dati Personali Olandese. Tali dati sono impiegati soltanto per i servizi aggiuntivi specifici richiesti dal Passeggero.

6.4 I dati raccolti potrebbero essere resi accessibili al personale autorizzato del Vettore o ai suoi partner (Agenti Autorizzati, Vettori in conformità con la definizione del precedente Articolo 1, ecc.), oppure ai suoi fornitori di servizi ausiliari, nell’ambito della fornitura dei servizi richiesti succitati.

6.5 In conformità con le norme ed i regolamenti applicabili sia nei Paesi Bassi che a livello internazionale, il Vettore è anche occasionalmente tenuto a mettere i dati personali a disposizione delle autorità olandesi o straniere autorizzate (ad es. polizia, autorità doganali, addette all’immigrazione, ecc.), in particolare allo scopo di prevenire e combattere il terrorismo o altri crimini.
Alcuni dei destinatari summenzionati potrebbero avere sede al di fuori dell’Unione Europea e avere accesso ad alcuni o a tutti i dati personali raccolti dal Vettore (nome, cognome, numero di passaporto, dettagli di viaggio, ecc.) per l’esecuzione del Contratto di Trasporto del Passeggero o a fronte di un’autorizzazione legale specifica. I trasferimenti di dati effettuati al di fuori dell’Unione Europea sono gestiti in conformità con le condizioni definite nell’Atto per la Protezione dei Dati Personali Olandese.

6.6 In conformità con l’Atto per la Protezione dei Dati Personali Olandese, i Passeggeri hanno diritto ad accedere a, correggere, rimuovere o contestare i dati raccolti che li riguardino. Tali diritti devono essere esercitati inviando una comunicazione all’indirizzo seguente: KLM Privacy Office – AMSPI, P.O. Box 7700, 1117ZL Schiphol, Paesi Bassi.

6.7 Nel rispetto delle norme in vigore, il Vettore si riserva il diritto di utilizzare i dati dei Passeggeri alle condizioni e per gli scopi specificati nel presente Articolo. Per ulteriori informazioni sull’elaborazione dei dati personali da parte di KLM Royal Dutch Airlines è possibile consultare la Politica sulla privacy pubblicata su www.klm.com.

6.8 Fatta eccezione per i casi in cui i Passeggeri vi si oppongano, al momento della raccolta dei loro dati oppure inviando una comunicazione all’indirizzo summenzionato, il Vettore si riserva il diritto di utilizzare i dati del Passeggero o di trasmetterli ai propri partner al fine di inviare al Passeggero le offerte commerciali appropriate.

6.9 Laddove richiesto dalla legge (marketing elettronico), i dati di un Passeggero saranno utilizzati a scopo di marketing dal Vettore o dai suoi partner soltanto qualora il Passeggero abbia fornito il proprio assenso a tale utilizzo al momento dell’indicazione dei propri dati personali. Il Passeggero può, in seguito, opporsi all’utilizzo dei propri dati a tali scopi inviando una comunicazione all’indirizzo indicato all’Articolo 6.6.

6.10 La raccolta di alcuni dati personali è essenziale per poter effettuare la Prenotazione e dare esecuzione al Contratto di Trasporto. I Passeggeri possono esercitare il proprio diritto di opporsi alla raccolta ed elaborazione di tali dati, ma saranno informati del fatto che ciò potrebbe determinare la cancellazione del volo o l’impossibilità di ricevere alcuni servizi ausiliari specifici richiesti (ad es. pasti speciali, ecc.). Si specifica inoltre che, in conformità con norme e regolamenti applicabili nei Paesi Bassi e a livello internazionale, la mancanza di alcune informazioni personali oppure l’imprecisione delle informazioni fornite potrebbe portare alla decisione di negare l’imbarco o l’accesso ad un territorio straniero. Ciò non comporterà alcuna responsabilità per il Vettore.

ARTICOLO 7: ASSISTENZA SPECIALE

7.1 Il trasporto di bambini non accompagnati, Passeggeri a Mobilità Ridotta, persone affette da patologie oppure altre persone che necessitino di assistenza speciale sarà soggetto a condizioni speciali. In alcune situazioni il trasporto sarà effettuato soltanto previo consenso del Vettore. Il Vettore si riserva il diritto di richiedere un certificato medico relativo a particolari condizioni di salute. L’accettazione del trasporto di donne incinte potrebbe essere soggetta ad un accordo preventivo con il Vettore. Le condizioni speciali relative al trasporto dei Passeggeri menzionate al presente Articolo 7.1 sono disponibili da parte del Vettore e dei suoi Agenti Autorizzati, previa richiesta e sul Sito web di KLM.

È consigliabile che i Passeggeri informino il Vettore della propria disabilità o di qualsiasi esigenza di assistenza speciale al momento della Prenotazione. Qualora sia avanzata una richiesta di assistenza speciale, successivamente alla Prenotazione oppure in conformità con le normative applicabili, meno di 48 ore prima della partenza, il Vettore attuerà tutto quanto in suo potere per soddisfare la richiesta in conformità con le normative applicabili, prestando particolare attenzione alle tempistiche ed alla natura specifica dell’assistenza richiesta. Laddove il Passeggero, al momento del check-in o dell’imbarco, richieda un’assistenza speciale per la quale non sia stata presentata richiesta in tempo utile ed in conformità con il presente Articolo, il Vettore avrà il diritto di rifiutare il Passeggero, in conformità con l’Articolo 9 (o).

7.2 Qualora un Passeggero richieda un pasto speciale, dovrà anche informarsi della disponibilità dello stesso al momento della Prenotazione (e/o della modifica di una Prenotazione) o entro i limiti di tempo pubblicati a tale scopo dal Vettore. In caso contrario, il Vettore non può garantire la presenza di tale pasto speciale a bordo del volo in questione.

7.3 Qualora un Passeggero abbia una storia clinica oppure una condizione di salute tali per cui il viaggio in una cabina pressurizzata potrebbe avere un impatto negativo, si raccomanda di consultare un medico prima di salire su un volo, in particolare su un volo di lungo raggio, e di prendere tutte le opportune precauzioni affinché il volo si svolga senza incidenti.

7.4 Qualora il Passeggero non informi il Vettore di una patologia mentale o fisica oppure di un’inabilità, nel significato di cui all’Articolo 7.1, ed a causa di ciò il Vettore debba dirottare il velivolo verso una destinazione non programmata, il Vettore ha diritto a recuperare i costi ragionevoli sostenuti per il cambio di rotta ed altri costi correlati dal Passeggero, fatta eccezione per casi di Forza Maggiore per quanto riguarda il Passeggero.

ARTICOLO 8: CHECK-IN E IMBARCO

8.1 Le Scadenze Check-in (CID) possono variare da un aeroporto all’altro. I Passeggeri devono tassativamente rispettare le Scadenze Check-in, al fine di agevolare il viaggio ed evitare la cancellazione delle proprie Prenotazioni. Il Vettore, o il suo Agente Autorizzato, fornirà ai Passeggeri tutte le informazioni necessarie rispetto alla Scadenza Check-in per il loro primo volo con il Vettore. Qualora il viaggio del Passeggero comprenda voli successivi, sarà responsabilità del Passeggero controllare di essere in possesso di tutte le informazione relative alle Scadenze Check-in per tali voli.

8.2 I Passeggeri devono presentarsi con un anticipo sufficiente rispetto al volo per poter adempiere a tutte le formalità necessarie per il proprio volo; in ogni caso devono rispettare le Scadenze per il Check-in. Nel caso in cui il Passeggero non si presenti con tale anticipo oppure non presenti tutti i documenti necessari per poter effettuare il check-in e pertanto non sia in grado di viaggiare, il Vettore potrà cancellare la Prenotazione del Passeggero ed il posto a sedere assegnatogli, senza alcun ulteriore obbligo verso il Passeggero in oggetto e senza alcuna responsabilità da parte del Vettore.

8.3 I Passeggeri devono presentarsi al gate di imbarco prima dell’orario di imbarco specificato al check-in. Il Vettore avrà il diritto di cancellare la Prenotazione di un Passeggero ed il posto a sedere assegnatogli qualora il Passeggero non sia presente al gate di imbarco almeno entro l’orario di imbarco specificatogli, senza alcun ulteriore obbligo nei confronti del Passeggero in questione e senza alcuna responsabilità da parte del Vettore.

8.4 Il Vettore non avrà alcun obbligo (compreso, senza limitazione, l’obbligo di trasportare o di corrispondere un rimborso) o responsabilità di qualsiasi tipo nei confronti di un Passeggero che non abbia rispettato le condizioni di cui al presente Articolo.

ARTICOLO 9: RIFIUTO E LIMITAZIONE RISPETTO AL TRASPORTO

Il Vettore può rifiutare il trasporto ai Passeggeri ed ai loro Bagagli nel caso in cui si verifichi o sia probabile che si verifichi uno dei seguenti casi:
(a) Il Vettore, a propria ragionevole discrezione, ritiene che tale azione sia necessaria al fine di conformarsi a leggi, regolamenti o ordini di qualunque natura di Stati o Paesi dai quali, verso i quali o attraverso i quali sarà effettuato il volo.
(b) Il Passeggero si è espresso in maniera o ha mostrato un comportamento tali (i) da dare adito a dubbi in materia di sicurezza e/o (ii) per cui il Vettore, il suo equipaggio e/o personale di terra, il suo velivolo / i suoi beni e/o le sue proprietà, i suoi servizi (compreso qualsiasi programma di fedeltà del Vettore) o i suoi Passeggeri hanno subito danni di qualsiasi tipo, diretti o indiretti. Tali espressioni o comportamenti comprendono l’utilizzo di minacce, linguaggio violento o insulti diretti al personale di terra o all’equipaggio e Passeggeri che minacciano di mettere a rischio, o che hanno già messo a rischio, la sicurezza di una o più persone, merci o del velivolo stesso (compresi i falsi allarmi bomba).
(c) Lo stato fisico o mentale del Passeggero, compresa qualsiasi condizione causata dal consumo di alcool o dall’utilizzo di droghe o medicinali, potrebbe causare disagio o costituire un pericolo o un rischio per sé o per gli altri Passeggeri, per l’equipaggio o per i beni.
(d) Il Passeggero è o appare in possesso di droghe illegali.
(e) Il Passeggero ha compromesso la sicurezza, l’ordine e/o la disciplina durante il check-in per il volo o, per i voli di coincidenza, durante un volo precedente, ed il Vettore ha ragione di ritenere che tale condotta potrebbe ripetersi.
(f) Le autorità doganali e/o addette all’immigrazione e/o qualsiasi autorità governativa hanno comunicato al Vettore (oralmente o in forma scritta) che al Passeggero non è consentito viaggiare e/o il Vettore ha notificato al Passeggero (oralmente o in forma scritta) che non lo trasporterà sui propri voli, per un determinato periodo o per sempre. Ciò comprende le situazioni in cui il Vettore ha ricevuto un parere negativo rispetto al Passeggero da parte di tale autorità, ad esempio qualora il Passeggero sia sospettato di (o intenzionato a) spaccio di droga ed in situazioni in cui le autorità abbiano comunicato al Passeggero per iscritto che il Vettore non trasporterà più il Passeggero sui propri voli.
(g) Il Vettore stesso ha deciso, a propria esclusiva discrezione, di non trasportare il Passeggero sui propri voli per un certo periodo a causa del cattivo comportamento (criminale) nei confronti del Vettore, del suo equipaggio e/o del suo personale di terra, del suo velivolo / dei suoi beni e/o delle sue proprietà, dei suoi servizi (compreso qualsiasi programma di fedeltà del Vettore) o dei suoi Passeggeri, e ne ha informato il Passeggero in forma orale o scritta.
(h) Il Passeggero si è rifiutato di sottoporsi ai controlli di sicurezza, secondo quanto specificato in particolare negli Articoli 10.1.3 e 18.6 sottostanti, o si è rifiutato di fornire un documento di identità.
(i) Il Passeggero non è in posizione di provare di essere la persona indicata nella casella “Nome del Passeggero” sul Biglietto.
(j) Il Passeggero (o la persona che ha pagato il Biglietto) non ha corrisposto la Tariffa Comprensiva di Tasse in vigore e/o gli Oneri di Emissione e/o le Tasse applicabili.
(k) Il Passeggero non risulta in possesso di documenti di viaggio validi, potrebbe o ha tentato di entrare illegalmente in un Paese attraverso il quale transita, o per il quale non possiede un documento valido per l’ingresso, ha distrutto i documenti di viaggio durante il volo, ha rifiutato di fornirne copie da effettuare e conservare a cura del Vettore, oppure i documenti di viaggio del Passeggero sono scaduti, incompleti rispetto alla legislazione in vigore, appaiono fraudolenti o sospetti per altre ragioni (ad esempio: furto di identità, falsificazione o contraffazione di documenti).
(l) Il Biglietto presentato dal Passeggero:

  • risulta non valido, o
  • è stato acquisito illegalmente o acquistato da un’organizzazione diversa dal Vettore o il suo Agente Autorizzato, oppure
  • è stato denunciato come smarrito o rubato, o
  • è stato falsificato o appare contraffatto, fraudolento o sospetto per altri motivi, oppure
  • presenta un Coupon di Volo che è stato danneggiato o modificato da una persona diversa dal Vettore o il suo Agente Autorizzato.


(m) Il Passeggero rifiuta di pagare una tariffa aggiuntiva e/o i Costi Amministrativi in base alle condizioni specificate nell’Articolo 3.4 succitato.
(n) Il Passeggero rifiuta di corrispondere un sovrapprezzo in base alle condizioni specificate all’Articolo 10 sottostante.
(o) Durante il check-in o l’imbarco, il Passeggero richiede un’assistenza speciale che non era stata richiesta al momento della Prenotazione o, in conformità con le norme applicabili, almeno 48 ore prima dell‘orario di partenza annunciato per il volo, in conformità con l’Articolo 7.1, e che il Vettore non è ragionevolmente in grado di offrire.
(p) Il Passeggero non ha rispettato le istruzioni e le norme in materia di sicurezza.
(q) Un Passeggero che beneficia di una riduzione di Tariffa o di una Tariffa soggetta a condizioni specifiche non è in grado di fornire la documentazione giustificativa richiesta per l'applicazione di tale Tariffa specifica e si rifiuta di corrispondere l'adeguamento tariffario definito nell'Articolo 3.1 (i).

Nei casi (i), (k), (l), (m) e (n) succitati, il Vettore avrà il diritto di cancellare il Biglietto del Passeggero. Nei casi (f), (j) e (l) il Vettore ha il diritto di rifiutare il rimborso del Biglietto del Passeggero come definito nell’Articolo 14.4 (f).

ARTICOLO 10: BAGAGLIO

10.1 Disposizioni Generali

10.1.1 Obblighi del Passeggero
(a) I Passeggeri dichiarano di essere pienamente consapevoli del contenuto di tutti i propri Bagagli.
(b)I Passeggeri si impegnano a non lasciare incustodito il proprio Bagaglio dal momento in cui lo preparano e a non accettare oggetti da altri Passeggeri o da qualsiasi altra persona.
(c) I Passeggeri si impegnano a non viaggiare con Bagaglio affidato loro da terzi.
(d) Si consiglia ai Passeggeri di non inserire articoli deperibili o fragili nel proprio Bagaglio. Tuttavia, qualora il Passeggero inserisca tali articoli od oggetti nel proprio Bagaglio, dovrà assicurarsi di imballarli in maniera adeguata e sicura e di proteggerli in contenitori idonei, al fine di non danneggiare gli articoli stessi ed il Bagaglio di altri Passeggeri oppure il velivolo del Vettore.

10.1.2 Articoli Proibiti
I Passeggeri non dovranno includere nel proprio Bagaglio alcun articolo il cui trasporto sia vietato o limitato dalle norme e leggi in vigore in qualsiasi Stato di partenza, arrivo o transito o Stato sorvolato dal velivolo, compresi in particolare:
(a) Articoli che potrebbe mettere in pericolo il velivolo, le persone o i beni a bordo, come quelli specificati nella Regolamentazione Relativa alle Merci Pericolose dell’International Civil Aviation Organization (ICAO) e dell’International Air Transport Association (IATA) ed all’interno del regolamento del Vettore, come applicabile (il Vettore potrà fornire previa richiesta informazioni aggiuntive); tali articoli comprendono, in particolare ma senza limitazione, amianto, esplosivi, gas pressurizzati, sostanze ossidanti, radioattive, magnetizzate, infiammabili, tossiche o corrosive ed articoli, liquidi o altre sostanze che potrebbero costituire un rischio grave per la salute, la sicurezza o i beni durante il trasporto aereo.
(b) Articoli che il Vettore possa ragionevolmente considerare non adatti al Trasporto per peso, dimensioni, odore sgradevole, configurazione o natura fragile o deperibile, che li rendano non adatti al Trasporto, in particolare in base al tipo di velivolo utilizzato. Le informazioni relative a tali articoli potranno essere fornite ai Passeggeri previa richiesta.
(c) Armi da fuoco e munizioni, fatta eccezione per quelle da caccia o sportive che, per essere accettate come carico o Bagaglio Consegnato, dovranno essere scariche e imballate in maniera adeguata e con il dispositivo di sicurezza attivato. Il trasporto di munizioni è soggetto alla Regolamentazione Relativa alle Merci Pericolose ICAO e IATA, come indicato nel paragrafo (a) precedente.
(d) Armi da taglio, coltelli e bombolette che potrebbero essere utilizzati come armi da attacco o difesa, armi antiche, copie di armi, spade, coltelli ed altre armi di questo tipo. Armi di questo tipo non potranno per alcun motivo essere trasportate in cabina. Potrebbero tuttavia essere contenute nel carico o nel Bagaglio Consegnato, previa accettazione del Vettore.
(e) Animali vivi, fatta eccezione per i casi di cui all'Articolo 10.4. Sarà inoltre possibile ottenere dal Vettore e sul Sito web di KLM informazioni aggiuntive riguardanti gli articoli proibiti che non possono essere trasportati come Bagaglio Non Consegnato, comprendenti, ma non limitati a, liquidi e gel, armi appuntite, oggetti taglienti, strumenti non affilati ed accendini.

10.1.3 Diritto di Ispezione
Per ragioni di sicurezza, e/o su richiesta delle autorità, ai Passeggeri potrà essere richiesto di sottoporre se stessi o il proprio Bagaglio a ispezioni o a qualsiasi tipo di controllo (con l’utilizzo di raggi X o di altre tecniche). Nel caso in cui un Passeggero non sia disponibile, il suo Bagaglio potrà essere controllato o ispezionato anche in sua assenza, al fine di accertarsi, in particolare, che non contenga gli articoli indicati nel precedente Articolo 10.1.2. Qualora un Passeggero si rifiuti di conformarsi a tali richieste, il Vettore potrà rifiutare il trasporto del Passeggero e del suo Bagaglio. Nel caso in cui tali controlli danneggino il Bagaglio ed il suo contenuto o causino Danni, il Vettore non potrà esserne ritenuto responsabile, fatta eccezione per i casi in cui il Danno sia causato da grave negligenza o scorrettezza intenzionale da parte del Vettore.

10.1.4 Diritto di Rifiuto Trasporto bagaglio
(a) Il Vettore potrà, per motivi di sicurezza, rifiutare di trasportare o continuare a trasportare il Bagaglio di un Passeggero qualora contenga qualsiasi degli articoli elencati nell’Articolo 10.1.2 precedente o nel caso in cui il Passeggero non rispetti gli obblighi indicati nell'Articolo 10.1.1 (a), (b) e (c). Il Vettore non ha l'obbligo di custodire i Bagagli e/o gli articoli rifiutati.
(b) Il Vettore potrà, in particolare per ragioni di sicurezza, igiene e/o operative, rifiutare di trasportare qualsiasi articolo che sia incompatibile con il Trasporto Aereo per dimensioni, forma, peso, contenuti, configurazione o natura, oppure rifiutarsi di continuare a trasportarlo nel caso in cui ne riscontri la presenza durante un viaggio. Il Vettore non ha l'obbligo di custodire i Bagagli e/o gli articoli rifiutati.
(c) Il Vettore potrà rifiutare di trasportare un Bagaglio per il quale il Passeggero si sia rifiutato di corrispondere il sovrapprezzo definito nell'Articolo 10.2.2 (b). Il Vettore non ha l’obbligo di custodire i Bagagli o gli articoli rifiutati.
(d) Il Vettore non accetterà di trasportare animali per i quali manchino i documenti richiesti dalle norme applicabili, in base alle disposizioni dell'Articolo 10.4.
(e) Il Vettore potrà rifiutare di trasportare nella stiva il Bagaglio che non sia stato consegnato dal Passeggero al Vettore prima della Scadenza Check-in in conformità con le condizioni di cui all'Articolo 10.2.1 (a).


10.2 Bagaglio Consegnato

10.2.1 Disposizioni Generali
(a) Il Passeggero deve consegnare il Bagaglio al banco check-in del Vettore o al punto di consegna bagaglio allo scopo di effettuare il check-in prima della Scadenza Check-in.
(b) Non appena i Passeggeri avranno consegnato il proprio Bagaglio al check-in, in conformità con le condizioni summenzionate, il Vettore lo prenderà in consegna e rilascerà ai Passeggeri una Ricevuta Bagaglio per ciascun collo di Bagaglio Consegnato.
(c) I Passeggeri devono apporre il proprio nome sul proprio Bagaglio.
(d) Il Vettore si adopererà per quanto ragionevolmente possibile affinché il Bagaglio Consegnato sia trasportato sullo stesso velivolo del Passeggero. Per ragioni, tra le altre, operative o di sicurezza, il Bagaglio Consegnato potrà essere trasportato su un altro volo. In tal caso, il Vettore consegnerà il Bagaglio al Passeggero, fatta eccezione per i casi in cui le norme applicabili richiedano che il Passeggero sia presente per un’ispezione doganale.
(e) Il Bagaglio Consegnato deve poter essere sottoposto a normale manipolazione e proteggere il contenuto.
(f) Si consiglia ai Passeggeri di non inserire nel proprio Bagaglio valuta, gioielli, opere d’arte, metalli preziosi, argenteria, titoli o altri articoli di valore, attrezzatura ottica o fotografica, computer, attrezzatura o dispositivi elettronici e/o per telecomunicazioni, strumenti musicali, passaporti e documenti di identità, chiavi, documenti commerciali, manoscritti o atti, sia specifici che fungibili, ecc. A tale proposito, si precisa che in caso di distruzione, perdita o danno rispetto al Bagaglio Consegnato, il Vettore sarà responsabile soltanto nella misura definita dalla Convenzione e dall’Articolo 19 delle presenti Condizioni Generali di Trasporto.
(g) In conformità con le norme applicabili, si consiglia ai Passeggeri di non trasportare medicinali nel proprio Bagaglio Consegnato.

10.2.2 Franchigia Bagaglio
(a) Laddove applicabile in conformità con le condizioni tariffarie, la Franchigia Bagaglio corrisponde al trasporto nella stiva di una quantità di Bagaglio per Passeggero limitata per numero e/o peso e/o dimensioni, determinata in base alla destinazione ed alla Tariffa pagata e indicata sul Biglietto.
(b) I Passeggeri possono viaggiare con Bagaglio Consegnato in misura superiore alla Franchigia Bagaglio, a fronte del pagamento di un sovrapprezzo. Le condizioni relative a tale sovrapprezzo sono disponibili presso il Vettore ed i suoi Agenti Autorizzati e sul Sito web di KLM.
(c) In tutti i casi, il Bagaglio Consegnato non può superare un numero massimo per Passeggero. Le informazioni relative a tale numero massimo sono disponibili presso il Vettore ed i suoi Agenti Autorizzati e sul Sito web di KLM.
(d) I Passeggeri possono ottenere tutte le informazioni pertinenti riguardo all’eventuale Franchigia Bagaglio eventualmente applicabile presso il Vettore o il suo Agente Autorizzato e sul Sito web di KLM.

10.2.3 Speciale Dichiarazione di Interesse
(a) Per tutti i Bagagli Consegnati con valore superiore ai limiti di responsabilità in caso di distruzione, perdita, danno o ritardo, come definito dalla Convenzione, i Passeggeri possono acquistare una copertura assicurativa prima del viaggio o, al momento della consegna del Bagaglio al Vettore, rilasciare una Speciale Dichiarazione di Interesse per una certa somma. In questo caso, il Passeggero sarà tenuto a pagare un sovrapprezzo comunicato su richiesta. Il risarcimento verrà corrisposto in conformità alle disposizioni dell’Articolo 19.
(b) Il Vettore si riserva il diritto di verificare l’adeguatezza del valore dichiarato rispetto al reale valore del Bagaglio e del suo contenuto.
(c) Tutte le Speciali Dichiarazioni di Interesse devono essere rese note al Vettore prima della Scadenza Check-in. Il Vettore ha la facoltà di rifiutare la Speciale Dichiarazione di Interesse nel caso in cui il Passeggero non rispetti i tempi succitati. Il Vettore ha inoltre la possibilità di imporre un limite massimo alla somma dichiarata. Il Vettore inoltre si riserva il diritto di dimostrare, in caso di danno, che l’importo dichiarato è superiore all’interesse reale del Passeggero al momento della consegna.
(d) I Passeggeri possono ottenere tutte le informazioni rilevanti riguardanti tale Speciale Dichiarazione di Interesse ed il sovraprezzo specificato nel precedente Articolo 10.2.3 dal Vettore.

10.2.4 Ritiro e Consegna del Bagaglio
(a) Ai sensi delle disposizioni contenute nell’Articolo 10.2.1 (d), è responsabilità dei Passeggeri ritirare il proprio Bagaglio Consegnato non appena reso disponibile nel luogo di destinazione o sosta. Nel caso in cui un Passeggero non dovesse reclamare il proprio Bagaglio entro tre mesi dal momento in cui è stato reso disponibile, il Vettore ne potrà disporre senza alcun obbligo nei confronti del Passeggero.
(b) Solo il possessore della Ricevuta Bagaglio è autorizzato al ritiro del Bagaglio Consegnato.
(c) Qualora la persona che reclama il Bagaglio non fosse in grado di presentare la Ricevuta Bagaglio, il Vettore consegnerà il Bagaglio a tale persona solo nel caso in cui sia stata in grado di dimostrare i propri diritti in modo soddisfacente.
(d) La ricezione del Bagaglio da parte del possessore della Ricevuta Bagaglio, in assenza di presentazione di una lamentela, costituirà una prova sufficiente del fatto che lo stesso è stato consegnato in buone condizioni e in conformità al Contratto di Trasporto (fino a prova contraria, presentata dal Passeggero).
(e) Per il ritiro del Bagaglio Consegnato in caso di interruzione anticipata del viaggio, si applicano le disposizioni dell’articolo 3.4 (d).

10.3 Bagaglio Non Consegnato
(a) Tutti i Biglietti consentono il trasporto in cabina di una quantità di Bagaglio Non Consegnato limitata in numero e/o peso e/o dimensione. Nel caso in cui tali informazioni non siano state specificate al Passeggero, sarà accettato un unico Bagaglio Non Consegnato, che dovrà essere possibile posizionare sotto il sedile, davanti ai Passeggeri oppure in un armadietto fornito a tale scopo. Qualora al Vettore sia richiesto di trasportare il Bagaglio nella stiva in conseguenza della mancata conformità da parte del Passeggero rispetto alle condizioni summenzionate, al Passeggero potrà essere richiesto, laddove applicabile, di corrispondere un sovrapprezzo, secondo quanto specificato all'Articolo 10.2.2 (b). Per alcuni Bagagli che i Passeggeri desiderano trasportare in cabina potrebbe essere negato l’accesso a quest’ultima per ragioni di sicurezza e/o operatività o configurazione del velivolo, in qualsiasi momento prima della partenza del volo. Tali Bagagli dovranno essere trasportati come Bagaglio Consegnato.
(b) I Bagagli / articoli che i Passeggeri non desiderano trasportare nella stiva (come strumenti musicali fragili o altri articoli) e non conformi ai requisiti elencati all’Articolo 10.3 (a) precedente (dimensioni eccessive e/o peso), potranno essere accettati per il trasporto in cabina soltanto laddove il Vettore ne sia stato debitamente informato dal Passeggero prima del check-in ed abbia concesso la relativa autorizzazione. In tale caso, il trasporto di tale Bagaglio potrà essere soggetto al pagamento di un costo, in conformità con le condizioni tariffarie del Vettore, che possono essere richiesto allo stesso.
(c) I Passeggeri sono responsabili degli effetti personali e del Bagaglio Non Consegnato che portano con sé in cabina. In caso di distruzione, furto, perdita o danno rispetto agli effetti personali ed al Bagaglio Non Consegnato, il Vettore potrà essere ritenuto responsabile soltanto in caso di infrazioni da parte dello stesso, dei suoi funzionari o agenti, qualora provate. Tale responsabilità rimarrà comunque limitata all’importo definito nell’Articolo 19 delle presenti Condizioni Generali di Trasporto.


10.4 Animali

10.4.1 Disposizioni Generali
(a) Il trasporto di animali viaggianti con i Passeggeri è soggetto alla preventiva ed esplicita accettazione da parte del Vettore.
(b) Il numero di animali che possono essere trasportati è limitato per volo e per Passeggero.
(c) In conformità con le norme in vigore, il trasporto di alcune categorie di animali è proibito. Le informazioni relative a tali categorie sono disponibili su richiesta presso il Vettore, il suo Agente Autorizzato e sul Sito web di KLM.
(d) I Passeggeri devono essere in grado di fornire tutti i documenti validi relativi al proprio animale richiesti dalle autorità nel Paese di partenza, arrivo o transito, compresi passaporti particolari, certificati di salute e di vaccinazione e permessi di ingresso o transito. Il Vettore non accetterà di trasportare animali sprovvisti dei documenti richiesti.
(e) In base alla destinazione, il trasporto di animali può essere soggetto a condizioni, in particolare relativamente ad età, peso o controlli sanitari, che il Passeggero può richiedere al Vettore.
(f) L'animale ed il suo trasportino non sono compresi nella Franchigia Bagaglio; il Passeggero deve corrispondere un sovrapprezzo, le cui condizioni sono disponibili presso il Vettore.
(g) I cani guida, gli animali di servizio e, se applicabile, le loro gabbie, che accompagnano Passeggeri a Mobilità Ridotta, saranno trasportati gratuitamente, oltre alla Franchigia Bagaglio applicabile, in conformità con le norme del Vettore, che sono disponibili su richiesta.
(h) In caso di frode o assenza o non validità dei documenti richiesti o qualora il trasportino adibito al trasporto dell'animale non sia conforme a quanto disposto nell'Articolo 10.4.3, il Vettore non si assumerà alcuna responsabilità per lesioni, perdita, ritardo, malattia o morte degli animali trasportati (nel caso in cui all'animale sia negato l'ingresso a o il passaggio attraverso qualsiasi Paese, Stato o territorio) derivanti da tali mancanze, fatta eccezione per i casi in cui ciò sia causato esclusivamente da negligenza o atto illecito a parte del Vettore. I Passeggeri che viaggiano con animali e non si conformano alle norme applicabili sono tenuti a rimborsare le multe, le perdite, le compensazioni e tutti i costi ed i danni causati al Vettore da tale situazione. Il Vettore avrà il diritto in qualsiasi momento di stabilire tali condizioni aggiuntive nella maniera che ritenga appropriata, a propria discrezione.
(i) I Passeggeri possono ottenere tutte le informazioni rilevanti sul trasporto di animali e, in particolare, sul sovrapprezzo specificato nell'Articolo 10.4.1 (f) summenzionato presso il Vettore, il suo Agente Autorizzato e sul Sito web di KLM.

10.4.2 Animali che viaggiano in Cabina
(a) Gli animali ed i loro trasportini non saranno in alcun caso accettati in cabina qualora superino un peso stabilito dal Vettore. Le informazioni relative al peso massimo sono disponibili su richiesta presso il Vettore, il suo Agente Autorizzato e sul Sito web di KLM.
(b) Gli animali devono essere trasportati in un trasportino concepito a tale scopo, che sia chiuso e contenga interamente l'animale, in cui lo stesso possa stare in piedi, girarsi e respirare in maniera agevole e liberamente.
(c) Il Passeggero si impegna a non rimuovere gli Animali, neppure parzialmente, dai loro trasportini per tutta la durata del volo.

10.4.3 Animali che viaggiano nella Stiva
Gli animali devono essere collocati in un trasportino rigido di plastica o vetroresina approvato da IATA (International Air Transport Association).

Articolo 1 tot 5 
Articolo 11 - 15 
Articolo 16 - 20 

Inizio pagina
  • www.airfrance.com
  • www.skyteam.com