Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

Il famoso quartiere bohémien di Santa Teresa

Se pensassimo a Rio de Janeiro come a una persona, la spiaggia di Ipanema sarebbe le sue forti gambe abbronzate, la vivace Lapa i suoi fianchi ondeggianti e Santa Teresa gli organi vitali. Santa Teresa infatti è il fulcro artistico della città, ricca di gallerie e arte di strada. Questo è il luogo perfetto per immergersi nel panorama artistico di Rio.

Nel XVIII secolo gli abitanti più facoltosi di Rio de Janeiro trovarono un rifugio sul meraviglioso versante verdeggiante di Santa Teresa. Ancora oggi il quartiere è caratterizzato da imponenti ville e palazzi coloniali. Santa Teresa offre due principali attrazioni turistiche: l’Escadaria Selarón, una lunga scalinata in pietra decorata dall’artista cileno Jorge Selarón con coloratissime mattonelle smaltate, e l’elegante Convento de Santa Teresa. Tuttavia, i carioca si recano qui nel fine settimana semplicemente per trascorrere una giornata spensierata.

Santa Teresa: un quartiere urbano nella foresta pluviale

Di sabato i carioca raggiungono in massa questo quartiere da ogni angolo della città per gustarsi un piatto di feijoada: un delizioso stufato di maiale tenero con fagioli neri. Altri sorseggiano una rinfrescante caipirinha, tipico cocktail brasiliano contenente cachaça, lime, ghiaccio e zucchero di canna. Il ristorante Sobrenatural è famoso per le pietanze a base di frutti di mare e pesce fresco. La punheta de bacalhau non ha un nome molto invitante (letteralmente si traduce come "masturbazione del baccalà"), ma questo pesce grigliato con latte di cocco, banane, patate e noci brasiliane è davvero favoloso.
Il fatto che Rio sia una città in mezzo a una foresta pluviale è particolarmente evidente a Santa Teresa, dove eleganti ville combattono con la giungla in espansione. I pappagalli verdi strillano dalle cime degli alberi, le felci si infilano nelle crepe dei muri e i cavi del tram sono ricoperti dalle radici delle bromelie. Nel giardino dell’affascinante bar Cafecito, si può quasi sentire il rumore delle piante in crescita; sembra che la foresta pluviale sia ansiosa di riconquistare le strade pavimentate del quartiere. Rio de Janeiro è l’unica città al mondo che può vantare una foresta tropicale all’interno dei suoi confini: qui, il termine "giungla urbana" assume un significato completamente nuovo.
Santa Teresa: un quartiere urbano nella foresta pluviale

Crediti fotografici

  • Santa Teresa: un quartiere urbano nella foresta pluviale: Mathieu Struck, Flickr