Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

La foresta pluviale nel cuore della città

Rio de Janeiro è l’unica città al mondo ad avere una foresta pluviale entro i suoi confini urbani. Il Parco Nazionale di Tijuca si estende per 33 chilometri quadrati e vanta una grande varietà di flora e fauna. Iguane, scimmie urlatrici, serpenti e molti e diversi tipi di volatili vivono a breve distanza dagli affollati quartieri di Rio. Un paradiso naturale al centro di una metropoli.

Gli scienziati hanno calcolato che la foresta pluviale costiera risalga a circa 60 milioni di anni fa. Gli abitanti originari della foresta pluviale sono gli indios Tupi e Tamoio; con l’arrivo dei francesi e dei portoghesi nel 16° secolo, la maggior parte dei nativi fu allontanata, mentre gli alberi furono abbattuti per fare spazio alle piantagioni di canna da zucchero e caffè. Nel 1861 il vento cambiò e la Foresta di Tijuca divenne area protetta. Un secolo dopo, fu proclamata parco nazionale.

La foresta pluviale di Tijuca
La foresta pluviale di Tijuca

Rio de Janeiro

L’uomo che veglia su Rio

L’attrazione più famosa del parco è il Cristo Redentore, la gigantesca statua che sorveglia Rio. Un tram rosso, il Trem do Corcovado, risale la foresta pluviale arrivando quasi ai piedi della statua. Dopo un viaggio di 20 minuti, bisogna ancora salire 220 gradini per raggiungere la base della statua; non si preoccupi, vi sono anche un ascensore e una scala mobile. In cima, la splendida vista a 360° del parco, delle spiagge e della città ripagano di ogni fatica.

Cristo Redentor

“Oltre 200 percorsi escursionistici conducono verso le lussureggianti cascate e la giungla”

Una miriade di percorsi escursionistici

La foresta pluviale è un luogo ideale per rilassarsi. Durante la settimana, i Cariocas (abitanti di Rio), si recano qui per godersi un picnic nella natura. Il parco offre infatti oltre 200 percorsi escursionistici da percorrere insieme a una guida, oppure con una visita guidata in jeep. Per avventurarsi nel parco da solo, acquisti una mappa presso il chiosco o al centro visitatori, oppure segua semplicemente le indicazioni.

Acqua trasparente

Le temperature possono essere elevate a Tijuca, ma per fortuna il parco offre diverse cascate sotto cui rinfrescarsi. Le 2 più notevoli sono la Cascata Gabriela, con una piccola piscina naturale circondata da alti alberi, e la Cascatinha Taunay, vicino all’ingresso del parco. Sebbene ruscelli e corsi d’acqua offrano molte opportunità per rinfrescarsi, è importante portare con sé acqua potabile a sufficienza.

Cascatinha Taunay

Crediti fotografici

  • Cascatinha Taunay: Vihh, Flickr