Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

Le meraviglie della Città del Vaticano

Un viaggio a Roma non è completo senza una visita alla Città del Vaticano. Con una superficie che non arriva a 44 ettari, il Vaticano è lo stato più piccolo del mondo. Il centro religioso della Chiesa Cattolica Romana è uno stato separato, ma per accedervi non è necessario il passaporto. La residenza del Papa attira milioni di pellegrini e turisti all'anno, mentre i residenti ufficiali sono appena 800.

I Musei Vaticani sono sicuramente tra i più belli al mondo, con innumerevoli capolavori tra dipinti e sculture. Nel corso del tempo i vari papi hanno accumulato un'incredibile collezione d'arte; proprio loro, primi amanti dell'arte, aprirono per primi le loro collezioni al pubblico. I Musei Vaticani vennero inaugurati nel 1503, con l'esposizione della collezione di sculture di Papa Giulio II, che si possono ancora ammirare nel Cortile Ottagono.

La vista su Piazza San Pietro
La vista su Piazza San Pietro

Roma

Un affresco nella Cappella Sistina

La meravigliosa arte della Cappella Sistina

La Cappella Sistina fu costruita dove un tempo sorgeva la Cappella Maggiore. Le rovine dell’antica grande cappella vennero demolite, facendo spazio a una nuova cappella su volere di Papa Sisto IV nel 1473, da cui la Cappella Sistina prese il nome. La prima messa che si tenne al suo interno fu per celebrare l’Assunzione della Vergine Maria, alla quale la cappella è dedicata. Nel 1508 Michelangelo venne incaricato di ridipingerne il soffitto. I suoi dipinti e affreschi rappresentano oltre 300 figure, tra le quali la più famosa è senza dubbio la “Creazione”. A Michelangelo spettò anche la decorazione sopra l’altare, il “Giudizio Universale”.

Lapide nella Necropoli Vaticana

Un tour nella Necropoli Vaticana

Per osservare il Vaticano da una prospettiva completamente diversa, vale la pena provare il "Tour degli Scavi", che conduce alla Necropoli sotto alla Basilica di San Pietro. È qui che si trova la tomba di San Pietro, scoperta per caso durante gli scavi per il sepolcro di un altro Papa. Per i credenti questa visita è un'esperienza davvero toccante, che li porta a stretto contatto con le origini del Cristianesimo. Oltre alla tomba di San Pietro, se ne possono ammirare altre che per 2000 anni sono rimaste praticamente intatte.

I Giardini Vaticani

Chi vuole potrà anche prendere parte a un tour guidato dei Giardini Vaticani. Questi giardini si estendono per oltre 23 ettari, più della metà della superficie del Vaticano, dietro la Basilica di San Pietro e i Musei Vaticani. Oltre alla vegetazione i giardini comprendono fontane, monumenti ed edifici, alcuni dei quali risalenti al IX secolo. Si consiglia di prenotare con qualche giorno di anticipo, poiché sono una destinazione molto frequentata.

I Giardini Vaticani

La cattedrale di Roma

La Basilica di San Pietro si trova al centro della famosa Piazza San Pietro nella Città del Vaticano. Non solo è la cattedrale di Roma, ma anche la prima delle 7 chiese oggetto di pellegrinaggio in città. La prima Basilica di San Pietro venne costruita nel 324 d.D., ma cadde in rovina. Nel 1506 il Bramante iniziò i lavori per la creazione di una seconda basilica che venne portata a termine nel 1626. Gran parte delle decorazioni della chiesa sono state realizzate da Gian Lorenzo Bernini. La cripta, contenente le tombe di 148 papi, si trova al di sotto della navata centrale. Prima di lasciare la Basilica non dimentichi di ammirare la "Pietà", il capolavoro di Michelangelo.

La Pietà di Michelangelo

Crediti fotografici

  • Un affresco nella Cappella Sistina: JeniFoto, Shutterstock
  • Lapide nella Necropoli Vaticana: Mary Harrsch, Flickr