KLM uses cookies.

KLM’s websites use cookies and similar technologies. KLM uses functional cookies to ensure that the websites operate properly and analytic cookies to make your user experience optimal. Third parties place marketing and other cookies on the websites to display personalised advertisements for you. These third parties may monitor your internet behaviour through these cookies. By clicking ‘agree’ next to this or by continuing to use this website, you thereby give consent for the placement of these cookies. If you would like to know more about cookies or adjusting your cookie settings, please read KLM’s cookie policy.

Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

Una passeggiata per Bukchon Hanok Village

Una passeggiata per Bukchon Hanok Village le consentirà di vedere un autentico villaggio coreano. Con i suoi 6 secoli di storia, questo villaggio si trova tra i 2 più bei palazzi della città: Gyeongbokgung e Changdeokgung. A differenza degli altri villaggi in stile tradizionale, Bukchon non è stato costruito per scopi turistici. Qui visse la classe dirigente durante la dinastia Joseon e alcuni discendenti dell’aristocrazia vivono ancora oggi in questo luogo.

La dinastia Joseon (1392-1910) è stata la dinastia imperiale più longeva della storia, e ancora oggi continua a determinare il volto della Corea. Lo si può notare chiaramente in questioni quotidiane come l'autorità, il rispetto per i più anziani, le buone maniere e l'uso del linguaggio.

Gli hanok, le case tradizionali coreane

Bukchon Village comprende circa 900 case tradizionali coreane, i cosiddetti hanok. Potrà visitare queste abitazioni realizzate in pietra, legno, terra e carta di riso e con il tetto leggermente incurvato, che all'interno hanno ancora i classici materassi sul pavimento e i bassi tavoli da pranzo con i cuscini al posto delle sedie. In altri edifici invece è possibile assistere a laboratori tradizionali di artigianato. Grazie a tali laboratori e ai numerosi musei come il Bukchon Asian Art Museum e il Museum of Korean Art, Bukchon sta acquisendo sempre più importanza dal punto di vista culturale e artistico.

“Visiti un hanok per rivivere la dinastia Joseon”

Il palazzo Gyeongbokgung

Il pezzo forte dei Joseon

Al confine con Bukchon Hanok Village si trova Gyeongbokgung, il più grande e importante palazzo della dinastia Joseon. Dalle stanze in cui vivevano il re e la regina, alla sala per banchetti in cui si tenevano le feste, l’intero palazzo è un vero spettacolo. Potrà anche visitare il fantastico padiglione sull'isola in mezzo al lago. Il pezzo forte è senz'altro la sala del trono, con il suo bellissimo soffitto e le finestre, le pareti e i cornicioni decorati. Un totale di 300 edifici, con circa 6000 stanze. Un tour dell'intero palazzo durerebbe almeno 8 ore.

La ricostruzione di Gyeongbokgung

Il primo re della dinastia Joseon ordinò la costruzione del palazzo nel 1394. Un incendio lo distrusse nel XVI secolo, ma venne ricostruito sin dalle fondamenta. Durante l'invasione giapponese della Corea (1592-1598), su ordine dell'imperatore nipponico questo palazzo venne raso al suolo di nuovo, tuttavia questa volta la sua ricostruzione non avvenne sino al 1865. Si può dire dunque che Gyeongbokgung sia in continua evoluzione, restando sempre uno dei palazzi più sontuosi dell'Asia.