KLM Royal Dutch Airlines KLM Royal Dutch Airlines
 

Parchi nazionali mozzafiato

Il Kenya è un paradiso per gli amanti dei safari, con i suoi circa 50 parchi nazionali che ospitano milioni di animali spettacolari. Elefanti, leoni, ippopotami e leopardi sono solo alcune delle numerose specie che popolano questi territori. Nell’acqua, nella savana, sugli alberi o sulle montagne: si trovano magnifici animali in ogni dove. Ammiri le meraviglie dell’Africa!

Ogni parco ha le proprie caratteristiche e i propri abitanti; anche le dimensioni variano, dalle aree sconfinate alle riserve più contenute. Qui gli animali più spettacolari convivono ma si danno anche la caccia a vicenda. I numerosi visitatori dei parchi adorano osservare queste interazioni. Coloro che sperimentano il safari esplorano gli enormi parchi con una guida o sulla propria jeep. Nei mesi piovosi di aprile e maggio sarà difficile avvistare degli animali. Ecco perché il periodo secco di gennaio e febbraio è il momento ideale per visitare il Kenya. Agosto e settembre sono i mesi migliori per ammirare la grande migrazione.

Un punto di osservazione privilegiato per tutti
Un punto di osservazione privilegiato per tutti

Nairobi

Elefanti con il Kilimangiaro innevato sullo sfondo

Safari in parchi spettacolari

Il parco nazionale più famoso del Kenya è il Masai Mara; che in swahili significa “vasta pianura”. Gazzelle e zebre si affiancheranno all’auto e le possibilità di ammirare i Big Five (elefante, bufalo, leone, rinoceronte e leopardo) sono alte! Le giraffe allungano i loro colli dietro gli alberi di acacia. Porti con sé il suo binocolo al Masai Mara per osservare specie molto rare di volatili, come il cossypha caffra, il martin pescatore di fiume e il bucero.
Gli amanti dei volatili adoreranno visitare l’Amboseli National Park, che ospita circa 400 specie diverse di uccelli. Oltre ai volatili, qui potrà incontrare diverse mandrie di elefanti. La luce del sole nel tardo pomeriggio e la vetta innevata del Kilimangiaro sullo sfondo forniscono un’ambientazione da cartolina.
Lo Tsavo National Park è il parco più grande del Kenya ed è attualmente diviso in due parchi. La parte orientale e quella occidentale offrono due diversi paesaggi: la zona est ospita magnifiche rapide dove gli animali possono dissetarsi, mentre la zona ovest offre un paesaggio vulcanico che attira gli escursionisti appassionati e dove gli ippopotami emergono dalla superficie dell’acqua.
All’inizio dell’anno spuntano numerosi cuccioli

La grande migrazione

Uno degli eventi più spettacolari del Kenya, e forse dell’intero regno animale, è la grande migrazione. Migliaia di gnu e zebre migrano dal Serengeti in Tanzania al Masai Mara in Kenya, alla ricerca di erba fresca.
Il periodo esatto della migrazione varia ogni anno. Resta un mistero la ragione per cui i capi delle mandrie di gnu scelgano di iniziare la migrazione di massa in un momento specifico. I visitatori non possono essere mai certi di quando avverrà la spettacolare migrazione, quindi incroci le dita! Ma coloro che l’hanno vissuta concordano nell’affermare che sia un evento indimenticabile.
Milioni di animali rimbombano per le pianure verso il Masai Mara. Le mandrie di gnu apparentemente interminabili sono seguite da predatori come leoni e leopardi che considerano la migrazione un grande banchetto. Attraversare il fiume Mara è una prova difficile per gnu e zebre. La corrente è forte e i grandi e affamati coccodrilli del Nilo attendono la traversata degli animali. L’entusiasmante traversata si traduce in fragori e muggiti assordanti. Questa lotta è stata raffigurata in diversi documentari naturalistici. Gli animali più deboli che sono stati feriti e riescono ancora a raggiungere la riva vengono spesso uccisi. Rappresentano infatti una facile preda per iene e altri predatori.
Questo è un momento molto popolare dell’anno, quindi prenoti in anticipo una guida che possa accompagnarla nei luoghi migliori per osservare questo spettacolo sensazionale. La migrazione solitamente inizia alla fine di luglio e le mandrie ritornano al Serengeti a novembre. Quindi il momento migliore per ammirare gli animali spostarsi tra i due parchi è agosto/settembre.
Migliaia di gnu durante la grande migrazione

Sulla terra, in acqua e in aria

Lodge di lusso, campi di tende e alloggi indipendenti; esistono diversi modi per trascorrere la notte nei parchi naturali o nei dintorni. Potrà trovare safari base o d’eccezione in ogni dove. L’Amboseli National Park offre diversi tour tra cui escursioni guidate, e parte del ricavato viene devoluto alle scuole per i Masai. Alcuni visitatori preferiscono ammirare i parchi da un piccolo velivolo o da una mongolfiera. Nello Tsavo National Park è possibile osservare gli ippopotami da una speciale zona sottomarina. Un’altra fantastica avventura è il safari notturno; è molto affascinante ammirare gli occhi scintillanti nell’oscurità!
Safari in mongolfiera