Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

L'arte al Cremlino

Il Cremlino è simbolo della Chiesa Russa Ortodossa, degli zar e del comunismo. Nel corso del tempo, questo complesso cintato da mura nel cuore di Mosca è diventato il fulcro dell'architettura russa e un'icona dell'arte. Tutto l'anno vi si svolgono importanti mostre che raccontano la storia della Federazione.

La costruzione della cittadella fortificata che costituisce il moderno Cremlino ebbe inizio nel XV secolo. L'architetto italiano Aristotele Fioravanti progettò la Cattedrale dell'Assunzione, in cui per secoli vennero incoronati gli zar e che ospita le spoglie di molti capi religiosi. Il muro in pietra che circonda il Cremlino venne edificato per difendere i cittadini di Mosca dagli attacchi. Fino al XX secolo il complesso ha assistito a diverse costruzioni, demolizioni e ristrutturazioni che hanno avuto come risultato la varietà di cattedrali, chiese e palazzi governativi che fiancheggiano la Moscova.

Il Cremlino lungo la Moscova
Il Cremlino lungo la Moscova

Mosca

Dentro le mura

Se gran parte del Cremlino è stata conservata, lo si deve alle cattive condizioni meteorologiche del 1812. In quell'anno Napoleone, che occupò il palazzo del governo per un mese, ordinò al suo esercito di distruggere il Cremlino, ma a causa delle forti piogge vi riuscì solo in parte. Il Palazzo dei Patriarchi è stato risparmiato; oggi esibisce gioielli, arredi e mobili del XVII secolo. L'adiacente Chiesa dei Dodici Apostoli è la chiesa privata dei patriarchi russi ed è nota per il suo pannello in legno dorato decorato con meravigliose icone.

Oltre agli incredibili affreschi, la Cattedrale dell'Assunzione con le sue 5 cupole ospita un'iconostasi composta da icone religiose del XVII secolo e numerose icone più antiche. Subito fuori da questo santuario, accanto alle mura, troviamo le tombe di molti leader religiosi. Si assicuri di visitare il Campanile di Ivan il Grande, la collezione di armi nell'Armeria e i Giardini di Alessandro, non lontani dal Cremlino.

La Cattedrale dell'Assunzione
Il mausoleo sulla Piazza Rossa

Conservare il comunismo

La salma di Vladimir Lenin, uno dei leader più influenti del XX secolo, riposa in una tomba nella Piazza Rossa. Quando Lenin morì nel 1924, Stalin decise di conservare il padre del comunismo per l'eternità. Gli scienziati russi impiegarono sei mesi per creare un'imbalsamatura che prevenisse la decomposizione del corpo di Lenin. La mummia è esposta in una tomba in granito nella piazza. I vestiti vengono sostituiti a intervalli regolari.