KLM uses cookies.

KLM’s websites use cookies and similar technologies. KLM uses functional cookies to ensure that the websites operate properly and analytic cookies to make your user experience optimal. Third parties place marketing and other cookies on the websites to display personalised advertisements for you. These third parties may monitor your internet behaviour through these cookies. By clicking ‘agree’ next to this or by continuing to use this website, you thereby give consent for the placement of these cookies. If you would like to know more about cookies or adjusting your cookie settings, please read KLM’s cookie policy.

Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

(N)Ostalgia della DDR

Il 9 novembre 1989, la caduta del Muro di Berlino segnò la fine dell’isolamento di Berlino Est dall’Ovest. Benché Est e Ovest siano ormai riuniti da quasi trent’anni, oggi permane ancora in alcuni un sentimento di "ostalgia" per quel periodo. A Berlino, i visitatori possono godersi un tour su una Trabant, passare la notte in un hotel di Berlino Est e assaggiare un pasto in stile DDR in un ristorante locale.

È il 1949 e da 4 anni la Germania è divisa in zone occupate dagli Alleati che comprendono la capitale Berlino, al centro della zona di influenza sovietica. L’Unione Sovietica ha deciso di creare la Repubblica Democratica Tedesca Comunista (DDR o Germania Est) nella propria zona, con importanti conseguenze. Tra il 1949 ed il 1961, circa 2,5 milioni di persone fuggono dalla Germania Est (e da Berlino Est), superando una frontiera scarsamente sorvegliata. L’economia ne risente pesantemente e le merci scarseggiano, in quanto gli abitanti di Berlino Ovest attraversano la frontiera in massa per fare provviste di prodotti a buon mercato nell’Est. Il 12 agosto 1961, la DDR decide di risolvere il problema costruendo un muro che divida la città. Il 6 novembre dello stesso anno viene completato il Muro di Berlino, che crea una barriera fisica tra Est e Ovest.

Zona all’interno del Muro di Berlino
Zona all’interno del Muro di Berlino

Berlino

In strada con una Trabant

Benché poco più grande di una scatola da biscotti su quattro ruote, la Trabant è il mezzo perfetto per esplorare Berlino. Diverse strutture dislocate in tutta la città noleggiano questa auto che è un vero e proprio simbolo dell’ex Germania Est. Potrà organizzare da solo il suo tour, toccando le varie attrazioni di Berlino, oppure può partecipare ad un Trabant safari guidato attraverso la città. Il tour comprende diversi monumenti storici e mostra ai partecipanti alcune importanti vestigia della Seconda Guerra Mondiale e della DDR: le più importanti sono il Palazzo del Reichstag, il Checkpoint Charlie e la East Side Gallery. Un tour a bordo di una Trabant è un modo divertente per esplorare la città.

Trabant safari a Berlino

Alla scoperta della DDR

Una visita al Museo della DDR nel quartiere di Mitte le consentirà di comprendere realmente come si viveva nella Germania Est. La struttura, inaugurata nel 2006, è diventata uno dei musei più visitati di Berlino. Il Museo affronta tutti gli aspetti della vita nella DDR, come istruzione, lavoro, scuola ed economia. Tutte le esposizioni sono interattive: i visitatori possono toccare tutto, aprire armadi e cassetti, sfogliare opuscoli sull’educazione sessuale, guardare e ascoltare registrazioni di spionaggio. Il Museo della DDR offre un autentico scorcio sul passato.

Salotto della Germania Est nel Museo della DDR

Un assaggio di storia

Il ristorante Domklause, in puro stile DDR, si trova sulle rive della Sprea e offre ai clienti un assaggio del passato. Il ristorante si trova nello stesso isolato del Palasthotel, tristemente noto in quanto luogo in cui la Stasi riceveva i propri ospiti importanti, e ricrea le ricette originali dell’hotel. Ordini un Ketwurst (un hot dog) oppure una Jägerschnitzel con pasta. Dopo un pasto sostanzioso, si rilassi presso l’Ostel, un ostello arredato con autentici mobili della DDR, che offre tariffe precapitalistiche: una stanza doppia costa 32 euro a notte.

“Jägerschnitzel, hamburger e salsicce: tipici piatti della DDR”

Good Bye, Lenin!

A chi volesse approfondire la conoscenza della vita nella DDR raccomandiamo il film "Good Bye, Lenin!" (2003). Il personaggio principale, Alex, ha vissuto per tutta la vita a Berlino Est. Quando la madre, una forte sostenitrice della Germania Est socialista, entra in coma nell’ottobre del 1989 e si risveglia dopo la caduta del Muro, il ragazzo si trova ad affrontare un grosso problema: il cuore della donna è debole e il nuovo mondo capitalistico potrebbe esserle fatale. Per salvarla, Alex trasforma il loro appartamento in un museo dedicato al socialismo: la madre non ha alcuna idea dei cambiamenti che si sono verificati in realtà. Il piano ha successo, fino a quando la donna non inizia a guardare la TV e non esce dal letto.

“Il film "Good Bye, Lenin!" sulla vita nella DDR”

Crediti fotografici

  • Trabant safari a Berlino: T.W. van Urk, Shutterstock
  • Salotto della Germania Est nel Museo della DDR: Laika ac, Flickr