Il suo browser non è aggiornato.
Per utilizzare in modo sicuro tutte le funzioni di KLM.com le consigliamo di aggiornare il suo browser o di utilizzarne un altro. Se continua con questa versione, alcune parti del sito web potrebbero non essere visualizzate o funzionare correttamente. Inoltre, con un browser aggiornato le sue informazioni personali sono più al sicuro.

 

La vita di Pablo Picasso

Barcellona e Pablo Picasso (1881) sono inestricabilmente collegati: qui l’artista non solo completò i suoi studi accademici, ma fece anche i suoi primi passi verso il modernismo. Il Museu Picasso mostra le opere principali degli esordi dell’artista, originarie del periodo in cui Picasso lavorava e viveva nella sua amata "Barça".

Il Museu Picasso, uno dei 3 dedicati al pittore spagnolo, è uno dei musei più visitati di Barcellona. L’ampia collezione di dipinti, di ceramiche e di opere grafiche viene esposta in ordine cronologico. Il museo è una tappa obbligatoria per chiunque interessato alla vita di Picasso.

Stanze piene di tesori d’arte

Considerando che dispone di 35 stanze distribuite su 3 piani, piene di opere di Picasso, è facile capire come mai il Museu Picasso attiri così tanti visitatori ogni giorno dell’anno. Il museo è dedicato soprattutto alle opere degli esordi, realizzate a Barcellona. Il luogo in cui si trova il museo costituisce già di per sé una vista spettacolare: 5 case mercantili adiacenti risalenti al periodo dal 13° al 15° secolo. La collezione permanente si trova presso Palau Aguilar, Palau del Baró de Castellet e Palau Meca; Casa Mauri e Palau Finestres ospitano esposizioni temporanee. Picasso sognava di avere un suo museo a Barcellona. Il suo amico e segretario personale Jaume Sabartés Gual realizzò il sogno; insieme alla città di Barcellona, ideò questo fantastico museo, inaugurato nel 1963.

+ Continuare a leggere

Vedere sulla mappa

Museu Picasso, Montcada 15-23, Barcelona

Da Barcellona a Parigi

Le prime sale del museo sono dedicate alla collezione dei primi schizzi e disegni a olio di Picasso, risalenti al 1893, dai quali si evince già chiaramente il talento dell’artista. Specialmente il Retrato de la Tía Pepa (Ritratto di Zia Pepa) del 1896 rivela la grande maturità del suo stile artistico, considerando che Picasso lo dipinse a soli 15 anni. Le sale successive espongono opere dei primi anni di Picasso a Parigi, città in cui trascorse la maggior parte della sua vita. Dalla sala 8 in poi, la collezione è costituita da opere del Periodo Blu: dal 1900 al1904 l’artista dipinse scene malinconiche, utilizzando soprattutto sfumature di blu.

Una delle stanze del Museu Picasso

Progetto Las Meninas

Uno dei pezzi forti del museo è la serie Las Meninas (damigelle d’onore). Nel 1957, Picasso trascorse 5 mesi studiando Las Meninas di Diego Velázquez, pittore del 17° secolo. Questo lo portò alla realizzazione di 58 dipinti ispirati a questo capolavoro. Picasso dipinse la composizione o parti de Las Meninas in stile cubista; spostò le figure originali e giocò con i colori. Ne L’atelier de Picasso, egli stesso afferma che lavorò sino a quando "le Meninas di Velázquez sparirono e le sue Meninas emersero". Il libro L’atelier de Picasso fu scritto dal grande amico di Picasso Jaume Sabartés Gual e pubblicato nel 1957, pertanto la citazione potrebbe essere vera.

“Las Meninas è l’unica serie dell’opera di Picasso interamente esposta presso lo stesso museo”