Viaggiare con un cane da assistenza

Se viaggia con un cane guida o di supporto emotivo su un volo KLM, contatti KLM CARES e si accerti di compilare i moduli richiesti.
 

Trasporto del cane da assistenza

Se desidera viaggiare con un cane da assistenza, organizzeremo noi il trasporto gratuitamente. Si assicuri di contattare KLM CARES almeno 48 ore prima della partenza, per consentirci di disporre di tempo sufficiente per organizzarlo. Non sono consentiti animali da assistenza diversi dai cani.

Alcuni paesi possono applicare restrizioni al trasporto di animali. Per questa ragione, è consigliabile adottare tutte le precauzioni possibili (ad esempio, disporre di un passaporto valido per l’animale e di documenti che ne attestino le vaccinazioni).

Cane guida
Per portare il suo cane guida in cabina, la preghiamo di scaricare e compilare il Modulo di richiesta per il cane guida  e inviarlo compilato a KLMCARES. Porti con sé il modulo al momento del check-in in aeroporto.

Cane di supporto emotivo
A partire dal 15 marzo 2019, il trasporto di un cane di supporto emotivo in cabina è consentito solo sui voli diretti da e per gli Stati Uniti. Il cane di supporto emotivo deve avere almeno 4 mesi. Se ha già ricevuto conferma, può portare il cane di supporto emotivo con sé a bordo.

Scarichi e compili il Modulo di richiesta per il cane di supporto emotivo  e provveda a una dichiarazione firmata del suo operatore di salute mentale che afferma che per lei è necessario viaggiare accompagnato dall’animale. Invii il modulo compilato insieme alla dichiarazione firmata a KLM CARES e porti con sé questi documenti da esibire al momento del check-in in aeroporto.

Dichiarazione firmata dell’operatore di salute mentale
Quando viaggia accompagnato da un cane di supporto emotivo, deve disporre di una dichiarazione firmata da parte di un operatore di salute mentale certificato, che afferma che per lei è necessario viaggiare accompagnato dall’animale. La documentazione deve essere stata rilasciata al massimo 1 anno prima della data attuale e deve includere una dichiarazione firmata di un operatore di salute mentale certificato che ha in cura il passeggero affetto da disturbi mentali o emotivi, attestante:

1. che il passeggero è affetto da un disturbo mentale elencato all’interno del “Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM IV)” (KLM non è autorizzata a chiedere delucidazioni sulla natura del suo disturbo);
2. che il cane di accompagnamento è necessario per la salute mentale o la cura del passeggero;
3. che la persona che effettua la valutazione dello stato di salute del passeggero è un operatore di salute mentale certificato e che il passeggero è in cura presso questi;
4. la data e il tipo di registrazione dell’operatore di salute mentale certificato nonché lo stato o la giurisdizione in cui è stato rilasciato il documento.
 

In aeroporto

Per ricevere la carta d’imbarco, si rivolga al banco del check-in. Le raccomandiamo di arrivare in aeroporto almeno 30 minuti prima dell’orario di arrivo consigliato normalmente..

Se il cane non si comporta in modo appropriato nei luoghi pubblici, non lo considereremo un cane da assistenza, anche se ha un ruolo di supporto per un passeggero con disabilità fisica o se è necessario per il benessere emotivo dello stesso. In questo caso, verrà negato l’imbarco al cane. In caso di dubbio, il personale di KLM è autorizzato a chiederle di fornire ulteriori informazioni per assicurarsi che il suo cane sia effettivamente un cane da assistenza. Se non è in grado di fornire una spiegazione verbale plausibile, è possibile che vengano richieste ulteriori prove per iscritto.

Se un segmento di volo è programmato per durare 8 ore o più, possiamo richiedere la documentazione attestante che il cane da assistenza non avrà necessità di espletare i propri bisogni primari o potrà farlo in modo da non creare problemi di salute o igiene a bordo.

 

Durante il volo

I passeggeri che viaggiano con un cane da assistenza possono sedersi in qualsiasi posto, a meno che il cane non ostruisca un corridoio o un’altra area che deve rimanere libera per motivi di sicurezza. Durante l’intero volo, il cane deve indossare la museruola e deve essere legato alla cintura di sicurezza.

Se il cane da assistenza non entra nel luogo preposto, le verrà assegnato un altro posto in cabina all’interno della stessa classe di viaggio, in cui il cane può viaggiare sotto il sedile di fronte al suo o non creare un ostacolo. Se necessario, potremmo richiedere ad altri passeggeri di cambiare il proprio posto. Tuttavia, non siamo tenuti a offrire più spazio per il cane oltre a quello del posto riservato, a fornire un posto in una classe di viaggio diversa da quella pagata o a negare a un altro passeggero il proprio posto a sedere sul volo. Se nessun posto singolo in cabina è in grado di ospitare lei e il suo cane senza creare ostacoli, potremmo offrirle la possibilità di viaggiare su un volo successivo o di far viaggiare il cane da assistenza in stiva.